fbpx

Controlla la copertura di rete a casa tua:

La tua abitazione è raggiunta
dalla fibra fino a 1000 mega. bollino fibra

callcenter.png
Preferisci abbonarti parlando gratis direttamente con un nostro operatore?

Chiama gratis il  numero verde
800.933336

password sicura

Password sicura: come scegliere una password efficace e facile da ricordare

Oramai rischiamo di farci l’abitudine, non c’è un solo giorno in cui non veniamo avvisati di una violazione grave dei dati. Articoli di giornale, e-mail di grandi aziende che ci invitano a creare password più efficaci, account social che prontamente ci chiedono verifiche a due fattori e tanto altro.

Ecco il motivo per cui, dovremmo un attimo fermarci e rivedere tutte le nostre password soprattutto quelle che usiamo più di frequente. Scegliere una password non è semplice, generare una password efficiente, sicura ma anche facilmente ricordabile è a volte un’impresa.

Sfortunatamente molti di noi un po’ per pigrizia un po’ per non consapevolezza del rischio tendiamo a creare password facili da ricordare per noi, ma assolutamente inefficaci e molto facili anche da indovinare o intercettare da parte di cyber criminali.

In questo articolo cercheremo di spiegarti come fare per generare password più sicure, efficaci ma al tempo stesso non impossibili da ricordare per te.

Password sicure: 4 errori da evitare

Se per i tuoi account online usi ancora la tua data di nascita, allora e il momento di cambiare registro.

  1. Il primo grande errore che secondo un recente studio, compiono più di 30 milioni di persone al mondo è usare la loro data di nascita o quella di un parente stretto come figlio/figlia, moglie. Niente di più facile per un malintenzionato, attenzione qui non parliamo di hacker o grandi cyber criminali. Per “bucare” una password del genere non c’è bisogno di essere un hacker professionista, basta conoscerti bene, sapere magari qual è la tua e-mail, solitamente usata come “user” per accedere ai servizi e il gioco è fatto. Se dunque sei tra quei 30 milioni, per favore aggiorna la tua password e creane un’altra che non includa la data di nascita tua o di un tuo parente stretto. Se non sai cosa scegliere tranquillo continua la lettura e ti mostreremo come creare una password sicura in pochi semplici passi.
  2. La sequenza di numeri più famosa del web “123456” ebbene oltre 25 milioni di persone usano ancora questa sequenza come password. Sembra assurdo ma è così e quel che rende il tutto più grottesco è che molti la usano anche come password per home banking! Questa, chiamiamola “password” è talmente diffusa che molti siti, bloccano l’iscrizione o la scelta di questa password appena viene digitata, fornendo un alert di password non sicura.
  3. Terzo errore che molti fanno è utilizzare la medesima password per tutti i loro account! Niente di più sbagliato, l’epilogo è facilmente immaginabile: scovata una password non solo sarà compromesso l’account in questione ma tutti gli altri account in cui avete usato la stessa identica password. Qui è la pigrizia e la non curanza che ci portano a fare questo errore, si sceglie una password che si considera valida e la si replica per ogni servizio con la scusa che è l’unica che ti devi ricordare. Se fai così, sappi che sei in pericolo tanto quanto chi mette “123456”, anzi forse di più in quanto bucato il tuo account email, con la stressa password entreranno in tutti i tuoi altri account.
  4. Infine, NON annotare mai le tue password su fogli di carta o post it. Più del 30% dei dipendenti amministrativi in Italia, usa post-it attaccati al monitor con password in bella vista…un pericolo clamoroso che non viene percepito. Usa un gestore di password, un autenticatore e altri servizi disponibili in rete, ma non segnarti le password in un foglio da attaccare o mettere sotto la tastiera del tuo PC.

PS. Anche segnarle su app quali notepad non è una cosa sicura.

Come creare una password efficace ma semplice da ricordare

Quando si pensa a una password, ci sono alcune cose da fare e che vanno incluse nella sequenza. Questi consigli che stiamo per darti ridurranno drasticamente la probabilità che un hacker la indovini o la “buchi” e tu potrai mantenere al sicuro info personali e sensibili

  1. Usa password lunghe e complesse. Il consiglio è di usare una sequenza di almeno 8/12 caratteri misti a numeri e simboli. Le password lunghe sono più difficili da intercettare in quanto alcuni software che usano gli hacker impiegherebbero troppo tempo per “svelarla” e quindi nella maggior parte dei casi desistono.
  2. Quando pensi ad una password ricorda di usare anche un mix tra lettere maiuscole e lettere minuscole. Questo rende la vita complicata a qualsiasi cyber criminale che vuole decrittare le tue password, costringendolo a virare verso altra vittima.
  3. Crea la tua password partendo dalla domanda e non dalla risposta. Questo renderà la password per te più familiare e facile da ricordare. Quindi invece di usare come password il nome di tua mamma o del tuo cane, pensa alla domanda e genera una password tenendo presente anche i consigli di prima.

Se segui queste indicazioni ed eviti gli errori discussi poco sopra puoi considerarti abbastanza sicuro.

Facciamo un esempio pratico, partiamo dalla domanda: dove sono nato?
La password potrebbe essere: 1o,$n47oaM1L4n0
Abbiamo difatti risposto ad una domanda che noi conosciamo bene (Io, sono di Milano) e abbiamo usato; maiuscole, minuscole, simboli, numeri e lettere, creando una sequenza complessa per gli altri ma abbastanza familiare per noi.