fbpx

Controlla la copertura di rete a casa tua:

La tua abitazione è raggiunta
dalla fibra fino a 1000 mega. bollino fibra

callcenter.png
Preferisci abbonarti parlando gratis direttamente con un nostro operatore?

Chiama gratis il  numero verde
800.933336

domotica

Domotica e Fibra Ottica: la rivoluzione delle case smart

Quando si parla di innovazione e miglioramento della qualità della vita in casa fino a 10 anni fa probabilmente ci si riferisce ad un nuovo elettrodomestico…oggi invece grazie alla diffusione delle connessioni in Fibra Ottica il nuovo paradigma delle case SMART è la Domotica. 

La Domotica, parola che unisce “Domus e Informatica”, può essere definita come la scienza che si occupa di studiare nuove e innovative tecnologie volte a migliorare la qualità nella vita delle nostre case, ovvero è quell’ambito tecnologica che definisce e crea le case del futuro, SMART e sostenibili.

Cos’è la domotica

Si tratta di un settore che unisce competenze ingegneristiche, informatica ma anche automation, machine learning e design, tutto con l’unico obiettivo di rendere la casa interconnessa, in tutte le sue componenti. Attraverso la nostra Fibra Ottica e un impianto Domotico ci permetterà di monitorare ogni angolo della nostra casa, di comandare operazioni, che oggi facciamo manualmente, anche con la voce. Tutto questo sia quando ci troviamo in casa che da remoto quando siamo fuori casa.

Ci basterà uno smartphone, una connessione internet in Fibra ottica e con i sistemi domotici potremo controllare la maggior parte degli impianti domestici che precedentemente necessitavano della nostra presenza e di una nostra azione manuale per essere avviati. Questo significa rendere la vita in casa molto più semplice e soprattutto un aumento del confort totale, ma non solo, una componente fondamentale della domotica è anche l’ottimizzazione dei consumi e le dinamiche di eco sostenibilità

Domotica e Internet of the Things quali differenze?

Spesso confusi i due termini indicano qualcosa di diverso, non nella forma ma nella sostanza. Ciò che porta a considerarli, erroneamente la stessa cosa è che entrambi gli ambiti sono stati pensati per rendere più agevole e facilitare la vita di ogni persona attraverso il controllo remoto, l’automazione dei processi, la gestione semplificata e innovativa degli impianti domestici.

Tuttavia la differenza tra Domotica e IoT sta nel modo in cui un medesimo obiettivo viene portato a termine. Infatti, la domotica è stata ideata come un sistema di impianti interconnessi tra di loro, struttutrati gerarchicamente in maniera verticale con una centralizzazione della gestione da un unico pannello o da una sola dashboard che coordina tutte le attività del sistema domotico.

L’Internet delle cose, invece, non è un sistema chiuso, ma aperto che racchiude diverse tecnologie che sono capaci di incamerare e ordinare dati da fonti esterne per ottimizzarne il funzionamento

Questo non significa che la tecnologia domotica, sia una “tecnologia chiusa” tutt’altro, infatti si serve dell’esterno per funzionare, senza una connessione non esisterebbe, ma il discorso è legato all’infrastruttura che rende interconnessi i vari dispositivi.

Domotica: ecco cosa è in grado di fare

Fino adesso abbiamo parlato di interconnessione di casa SMART di automation, ma cosa a cosa serve la domotica e cosa è in grado di fare?
La nostra casa del futuro sarà senza ombra di dubbio un’abitazione SMART, le moderne costruzioni già prevedono impianti di controllo domotico e sempre più spesso il sistema di domotica in una casa viene inserito nei plus nella vendita o affitto di una casa.

Una casa intelligente, dotata di un impianto domotico è un’abitazione quasi autonoma, nel senso che puà anche gestirsi da sola e soprattutto è capace grazie all’automation e il machine learning di imparare a essere svincolata anche dai comandi del proprietario di casa.

L’impianto è capace di comandare anche da remoto l’intero sistema elettrico della casa, dunque luci, climatizzazione, antifurti, elettrodomestici, ma anche tapparelle, tende e pulizia della casa.
Sembra fantascienza ma tutto può essere demandato all’automatismo ecco perché la domotica rende la vita più semplice e aumenta il confort della casa.

Dotarsi di un sistema domotico permette:

  • Automazione di operazioni manuali
  • Interconnessione tra i dispositivi dell’ambiente
  • Sicurezza a 360°
  • Consumi ridotti e a basso impatto
  • Valore dell’immobile anche duplicato

Addio operazioni Manuali

Benvenuta all’automation, quello che prima era svolto da un’azione fisica dell’uomo, può essere demandato alla macchina. Con un sistema domotico puoi:

  • accendere e spegnere le luci, con un comando vocale in casa o a distanza da remoto, puoi programmare l’accensione e lo spegnimento a seconda della routine quotidiana e della luce esterna o addirittura togliere la corrente qualora fosse necessario.
  • Puoi avviare un’elettrodomestico comune, quali macchine del caffè, aspirapolveri robot, computer e tanti altri dispositivi
  • Puoi gestire il clima in casa, attraverso la regolazione dei sistemi di climatizzazione. Puoi decidere quando accendere in automatico i termosifoni e quando spegnerli, quando azionare il condizionatore anche se non sei a casa, per trovare la casa fresca al tuo ritorno. Puoi addirittura controllare le coperte termiche per il tuo letto o per il diovano.
  • Puoi controllare tutti gli elementi della casa, quali finestre, tapparelle, serrande e anche tende, basta un semplice tocco sullo smartphone, o un comando vocale, per aprire porte e finestre, abbassare o alzare tende e persiane, oppure chiudere le serrande esterne.

Interconnessione sempre attiva

Con un impianto domotico sei iperconnesso sempre. Tutti gli oggetti e i dispositivi di casa possono essere comandati anche da remoto e possono dialogare tra di loro. Per esempio possono essere attivati task di questo tipo: Se la temperatura interna supera i 30 gradi, attiva il climatizzatore freddo e chiudi tutte le finestre. Oppure se la sveglia suona alle 6:00 fai trovare il caffè pronto alle 6:05 e alza le tapparelle della cucina. Infine, si potrbbe comandare al robot lavapavimenti di pulire casa e quando termina aprire le finestre per far asciugare e poi chiuderle dopo 10 minuti.

Sicurezza garantita

Con la Domotica, eleviamo il livello di sicurezza della nostra abitazione. Da tempo i sistemi di allarmi ci permettono un monitoraggio da remoto tramite smartphone delle videocamere inserite nei vari ambienti di casa, ma con la domotica si va oltre. Possiamo inoltrare chiamate appena si verificano alcuni eventi. Si possono installare dispositivi che monitorano in caso di incendio o allagamento ed hanno sistemi di prevenzione che rendono la casa davvero sicura.

Dimezziamo i consumi

La domotica nasce anche per limitare gli sprechi e tagliare i consumi. La possibilità di tenere sotto controllo ogni dispositivo di casa e di comandarlo quando vogliamo è la soluzione perfetta per ottimizzare l’efficienza energetica dell’abitazione. Possiamo evitare inutili sprechi di energia, per esempio possiamo uscire di casa spegnere il climatizzatore, quindi non lasciarlo acceso per ore senza beneficiarne e poi in indicare con un task o con un comando remoto l’accensione dello stesso 1 ora prima del nostro ritorno.

La tua casa ha più valore

Infine, la tua casa con un impianto domotico può vedere duplicato il suo valore. Un investimento che vale la pena fare, se si vuole vendere una casa, soprattutto alle nuove generazioni. Una casa SMART oggi ha più appeal rispetto ad una casa non domotica e questo fa aumentare il suo valore e la posiziona meglio sul mercato immobiliare.