fbpx

Controlla la copertura di rete a casa tua:

La tua abitazione è raggiunta
dalla fibra fino a 1000 mega. bollino fibra

callcenter.png
Preferisci abbonarti parlando gratis direttamente con un nostro operatore?

Chiama gratis il  numero verde
800.933336

data breach

Data Breach: cosa significa e perché bisogna fare attenzione

Sempre più spesso in TV e online sentiamo parlare di violazione di server e sistemi informatici con conseguente diffusione non autorizzata di dati sensibili. Questo fenomeno può compromettere la riservatezza, l’integrità o la disponibilità di dati personali, creando un danno enorme alle persone e alle aziende.
Con la parola “Data Breach” si indica appunto una violazione dei protocolli di sicurezza che comporta l’eliminazione definitiva, la perdita, la manipolazione, e nei casi più gravi la divulgazione non autorizzata di dati personali e altamente sensibili.

La diffusione dei dati personali, ci mette difronte ad un rischio elevatissimo, in quanto alcune persone malintenzionate potrebbero aver avuto accesso non solo a dati anagrafici, ma anche al materiale legale che li certifica, ovvero scansioni di carte di identità e codici fiscali. Inoltre in casi ancor più gravi potrebbero essere diffusi i dati relativi a conti bancari, coordinate bancarie, accessi di home banking, dunque qualcosa di estremamente pericoloso per la collettività.

Data Breach definizione e significato

Vediamo dunque cos’è un Data Breach e come comportarsi quando si verifica. Come abbiamo accennato sopra trattasi di violazione di sicurezza più o meno gravi. Una definizione Data Breach esaustiva, che può essere presa come spiegazione reale del fenomeno, ce la propone Wikipedia: un breach data anche conosciuto in Italiano come “fuga di dati” è la diffusione intenzionale o non intenzionale, in un ambiente non affidabile (vedi Dark Web e simili), di informazioni sensibili protette o in generale private e prettamente confidenziali.

In generale una violazione di questo tipo può compromettere in maniera irreparabile la vita di un individuo.
Alcuni possibili scenari di un data breach:

  • l’accesso non autorizzato e acquisizione di dati da parte di soggetti terzi qualificati come cyber criminali;
  • il furto o la perdita di dispositivi informatici che contengono nelle loro memorie dati personali;
  • alterazione e manipolazione di dati personali;
  • l’impossibilità di accedere ai propri dati personali per cause accidentali o per attacchi esterni come virus, malware, ransonware
  • distruzione con conseguente perdita irrimediabile di dati personali a causa di errori, incidenti, incendi o altre calamità;
  • la divulgazione non autorizzata dei dati personali ai fini di esporre la vittima a pericoli concreti.

Data Breach cosa fare in caso di avvenuta violazione

Qui si devono analizzare due scenari opposti quello dell’azienda che ha subito il furto dei dati e quella dell’utente che aveva ceduto quei dati in cambio di servizi.

Per quanto riguarda le aziende, stando alle direttive del garante sulla privacy il titolare del trattamento, che in questo caso può essere tanto un’azienda quanto un ente pubblico o un professionista, deve obbligatoriamente notificare entro 72 ore dal momento in cui ha scoperto il furto dei dati, il data breach al Garante. Questa norma può venire ovviata se il responsabili del trattamento considera tale violazione senza rischio per i diritti e la libertà delle persone che ne sono state colpite.

Inoltre, se i dati trafugati sono altamente sensibili e la violazione potrebbe comportare un rischio concreto e molto elevato per i diritti delle persone, il titolare deve comunicarla a tutti gli interessati, utilizzando i canali più adeguati per mantenere comunque la privacy della persona

Diverso è il discorso per l’utente finale che suo malgrado è stato colpito da un data breach. Innanzitutto, cambiare immediatamente i dati di accesso ai vostri account, laddove la password fosse uguale a quella trafugata dal data breach. La procedura data breach, obbliga il titolare del trattamento a fare una comunicazione immediata, trasparente e risolutiva, dunque è importante seguire le indicazioni dell’azienda che ha subito il furto e che vi comunicherà come muovervi e cosa fare per restare al sicuro.

Laddove la violazioni vi ha creato un danno concreto, evidente e dimostrabile potete rivolgervi direttamente la garante, facendovi supportare da un avvocato per la denuncia nei confronti dell’azienda/ente/professionista.